Terapia della cisti ovarica semplice

23 Set 2017
0 Comment
Terapia della cisti ovarica semplice

Cisti unica le cui dimensioni possono variare dai 6 ai 10 cm. Fitoterapia e Gemmoterapia • Rubus idaeus (lampone) giovani germogli D 1: 75 gocce al dì. • Ribes nigrum D 1 gemme: 75 gocce al dì. Omotossicologia • Thuja Injeel: 1 fiala al giorno sublinguale in aggiunta a • Lymphomyosot. 1 fiala al giorno o 10 gocce per 3 volte al giorno, sublinguali, lasciando intercorrere 10 minuti fra l’uno e l’altro per almeno due mesi. A questo schema di fondo può essere aggiunto uno dei rimedi fitoterapia precedenti o dei complessi successivi: • Homcovit 31: 20 gocce per 3 volte al dì (omotossicologico). • Homeos 12: 15 gocce prima.

Terapia dei condilomi acuminati o creste di gallo

14 Ago 2017
0 Comment
Terapia dei condilomi acuminati o creste di gallo

I condilomi sono escrescenze cutanee causate dal papillomavirus. Microimmunoterapia E interessante sia come terapia sia in associazione al trattamento chirurgico (per ridurre la frequenza delle recidive) il microimmunoterapico 2LPAPI. Il contenuto in granuli di una capsula 1 volta al giorno sublinguale per circa 3 mesi (le capsule svolgono in pratica la funzione di contenitori numerati perché il rapporto fra le varie citochine presenti varia ciclicamente secondo un andamento ondulatorio.

Terapia della endometriosi

17 Lug 2017
0 Comment
Terapia della endometriosi

E la presenza di focolai ectopici (la parola ectopico significa fuori della normale sede che è l’utero) di tessuto endomctrialc (l’endometrio è l’epitelio ghiandolare che riveste internamente l’utero e che si modifica ciclicamente sotto la spinta dei vari ormoni estrogeni e progesterone nel corso del ciclo femminile mensile). In pratica “isole” di tessuto endometriale le possiamo così ritrovare dove non dovrebbero essere: nelle ovaie, nei legamenti larghi, nel cavo di Douglas, nei legamenti utero-sacrali e più raramente sulla superficie peritoneale di intestino tenue, crasso ma anche addirittura ureteri, vescica, vagina, pleure e pericardio! La sintomatologia consiste in un dolore pelvico, nella presenza di una massa in sede pelvica, nell’alterazione del.

Terapia dello spotting intermenstruale

07 Giu 2017
0 Comment
Terapia dello spotting intermenstruale

E lo sgocciolamento di sangue che può verificarsi fra una mestruazione e l’altra, spesso precedendola. Può essere dovuto a una insufficienza della seconda fase del ciclo (luteinica) con conseguente debolezza, “friabilità”, ossia tendenza al sanguinamento dell’endometrio. Opportuni accertamenti dovranno comunque escludere patologie organiche responsabili di sanguinamento. Omeopatia e Omotossicologia • China 7 CH: 5 granuli sublinguali al mattino in aggiunta a • Metro-Injeel: 1 fiala sublinguale al giorno tenendo il liquido 30 secondi in bocca prima di deglutire; è consigliabile protrarre l’assunzione per tre mesi.

Terapia delle vulvovaginiti

29 Mag 2017
0 Comment
Terapia delle vulvovaginiti

Si tratta dì infiammazioni della vagina e genitali esterni che rappresentano un capitolo molto “sentito” dei problemi della sfera ginecologica. Possiamo distinguere quattro condizioni molto comuni: • Vaginosi batterica; • Vulvovaginite da Candida”, • Infezioni genitali da Cblamydia tracbomafis, Herpes virus o Neisseria gonorrboear, • Vaginite da Tricbomonas vaginali*. Vaginosi batterica La vaginosi batterica (VB) è una sindrome polimicrobica (cioè sostenuta da più specie batteriche) caratterizzata da una radicale modificazione dell’ecosistema vaginale ossia sostituzione della normale flora lattobacillare da parte di flora patogena a prevalente composizione anacrobica. Il termine “vaginosi” vuole sottolineare che, pur verificandosi un aumento delle perdite vaginali, non è possibile dimostrare la presenza di un vero e.

Terapia della sindrome climaterica

25 Mag 2017
0 Comment
Terapia della sindrome climaterica

Il termine climaterio in greco significa “scala”cioè “passaggio”. Passaggio dalla fase in cui la donna “ovula” a quella in cui non ovula più, quindi quel periodo di transizione che la donna attraversa per passare dall’età fertile a quella non fertile. Esso non può essere quantificato temporalmente in termini precisi. Estensivamente è quel periodo che precede e segue l’ultima mestruazione ed è caratterizzato da irregolarità nella comparsa delle mestruazioni stesse che spesso ritardano, oppure “saltano”, per poi riprendere magari dopo uno o due mesi, e da tutto un corteo di sintomi quali le cosiddette vampate o caldane, a cui spesso si accompagnano irritabilità, insonnia e aumenti della pressione arteriosa. Il climaterio.

Terapia dei fibromi uterini

26 Mar 2017
0 Comment
Terapia dei fibromi uterini

Detti anche miomi, fibromiomi o leiomiomi a seconda della prevalenza del tessuto fibroso o muscolare; mentre i polipi, altre escrescenze benigne, prendono origine dall’endometrio, i fibromi sono delle escrescenze benigne che prendono origine dal tessuto muscolare liscio o miometrio dell’utero. Questo tessuto muscolare liscio e molto importante per la funzione della gravidanza e del parto, in quanto permette la distensione dell’utero durante la fase di crescita del feto e poi le contrazioni che ne permettono l’espulsione. Le cause di questa patologia sono riconducibili a una condizione di ipcrestrogenismo. Si associano a mestruazioni dolorose, spesso prolungate e abbondanti, e a emorragie uterine al di fuori del ciclo mestruale. Agopuntura e Auricoloterapia.

Terapia della depressione postpartum e dei disturbi dell’allattamento

14 Mar 2017
0 Comment
Terapia della depressione postpartum e dei disturbi dell’allattamento

Omeopatia e Omotossicologia • Cimicifuga XMK: 1 monodose (tubo dose di microgranuli) 1 volta la settimana fino a risoluzione; per la depressione postpartum. • Lac caninum XMK: 1 monodose subito e una dopo tre giorni. Per sospendere la produzione del latte. • Pulsatilla 4 CH: 3 granuli ogni 4 ore e/o • Bryonia 4 CH: 3 granuli ogni 4 ore. Per diminuire la produzione del latte. In caso di seni congestionati e dolorosi, ingorgati di latte, quando non ce ancora una mastite ma si può prevenirla facendo diminuire la secrezione di latte. Per una mastite senza ascesso: • Phytolacca 5 CH: 5 granuli per 3 volte al giorno e/o •.

Terapia della mastopatia fibrocistica e mastodinia

12 Mar 2017
0 Comment
Terapia della mastopatia fibrocistica e mastodinia

Questa patologia è caratterizzata dalla presenza a livello mammario di numerose cisti di varie dimensioni che risentono nel loro sviluppo e regressione delle oscillazioni ormonali del ciclo. Essa è sostenuta da una situazione di iperestrogenismo e caratte-rizzata da senso di dolore e tensione mammaria che si aggrava soprattutto prima del ciclo (mastodinia, da “masto” mammella e “dinia” dolore). Omeopatia • Phytolacca 5 CH: 3 granuli sublinguali per 3 volte al giorno. Omotossicologia • Natur 3 crema: 1 applicazione al mattino. • Progesterone D 6: 5 gocce dal decimo al venticinquesimo giorno del ciclo. • Corpus luteum Suis: 1 fiala alla settimana. All’insorgere dei primi sintomi: • Galium Heeh 10 gocce.

Terapia della menopausa conclamata

28 Feb 2017
0 Comment
Terapia della menopausa conclamata

In continuazione del climaterio, si può parlare di menopausa conclamata se le mestruazioni sono assenti da almeno sei mesi. L’atteggiamento terapeutico può essere opportunamente rivolto a lenire i sintomi sgradevoli che possono accompagnare questo periodo della vita. Essi sono: • Sindrome da affaticamento (30% delle donne che attraversano il periodo post- menopausale), depressione, insonnia; Calo del desiderio sessuale; • Vampate; • Sbalzi di pressione arteriosa; • Osteoporosi. Fitoterapia Adattogeni1: Eleuterococcus senticosusTM. Dosaggio a giudizio del medico, che potrà escludere altre cause quali un’anemia, condizione di insulino-resistenza, una riattivazione da virus di Epstein Barr, una a psichiatrica più severa o altro. Escluse queste cause che richiederebbero una teia causale specifica, il problema sembra.

Time executed 0 seconds