Consigli utili

21 Set 2017
0 Comment
Consigli utili

In caso di crisi asmatica è utile effettuare la cosiddetta espirazione a labbra socchiuse: si inspira con il naso e si espira con le labbra socchiuse, facendo uscire dolcemente l’aria dalla bocca, naturalmente, senza forzarne il flusso. Questo tipo di respirazione mantiene all’interno dei bronchioli, privi di cartilagine finché il loro calibro non raggiunge 1 millimetro, una pressione sufficiente a evitare il collabimento della loro parete (che intrappolerebbe l’aria in uscita). Ciò permette il deflusso dell’aria espirata fino ai bronchioli più grossi dove la presenza di cartilagine (struttura rigida) che li sostiene impedisce comunque il loro collabimento. Questa tecnica, migliorando la ventilazione alveolare, ha il vantaggio di ridurre la dispnea/affanno e il numero di atti.

Terapia specifica per l’asma

30 Ago 2017
0 Comment
Terapia specifica per l’asma

Desensibilizzazione specifica Si tratta di una desensibilizzazione operata con diluizioni omeopatiche di allergeni aerei e di altra natura in caso di asma allergico stagionale. • Pollen 15 CH: 1 tubo dose alla settimana per 4 settimane. • Complesso Dose IMO: idem. • Pollens Nelson: idem. Fitoterapia e Gemmoterapia • Ribes nigrum D 1: 50 gocce al giorno, per la sua azione antinfiammatoria, essendo stata documentata una inibizione della sintesi di alcune prostaglandine, sostanze prodotte dal nostro organismo coinvolte nei fenomeni dell’infiammazione. • Viburnum lontana D 1: 50 gocce al giorno, inibisce lo spasmo della muscolatura liscia dei bronchioli che ostacola il passaggio dell’aria. Oliogoelementi • Manganese: in caso di asma allergico; 1 fiala per.

Terapia comune per asma e bronchite cronica

19 Lug 2017
0 Comment
Terapia comune per asma e bronchite cronica

Medicina tradizionale cinese (MTC) È interessante notare che secondo la MTC l’apparato respiratorio bronco-polmonare, il colon, la pelle e il sistema nervoso fanno parte di uno stesso insieme anatomico e funzionale, per cui una perturbazione del flusso energetico (in termini occidentali potremmo tradurre questo concetto come “disfunzione”/interessamento/perturbazione) di uno di questi elementi può tradursi in una problematica dell’altro. E secondo la visione “naturale” quando per esempio viene “soppresso”, cioè eliminato con trattamenti locali (pomate, creme cortisoniche) un sintomo della pelle (quasi sempre allergico in questi casi), può manifestarsi una sintomatologia allergica a carico dell’apparato respiratorio (rinite o asma). In termini di fisiopatologia occidentale questo è comprensibile alla luce del concetto di atopia, e oggi ancor.

Terapia specifica per la bronchite cronica

28 Mar 2017
0 Comment
Terapia specifica per la bronchite cronica

Oligoelementi In caso di bronchite infiammatoria: • Manganese-Rame: per via sublinguale un giorno. • Rame: sempre per via sublinguale il giorno successivo. E così via un giorno l’uno e un giorno l’altro, alternati, per un periodo di almeno due settimane secondo valutazione medica. Omeopatia Ci riferiamo in questo caso all’omeopatia classica (unitari). Il dosaggio medio delle sostanze omeopatiche indicate qui di seguito (tutte alla 5 CH) è di 3 granuli sublinguali per 3-4 volte al giorno, sempre lontano dai pasti. La descrizione dei sintomi caratteristici è basata sulla sintesi di alcune materie mediche1 di maggior uso comune. • Antimonium tartaricum: bronchitico cronico pieno di catarro o con bronchicctasie (sfiancamcnti circoscritti della parete del.

Descrizione delle vie aeree inferiori

20 Gen 2017
0 Comment
Descrizione delle vie aeree inferiori

Bronchi e polmoni possono essere considerati come un’unità anatomica e funzionale. I bronchi sono dei tubi attraverso i quali passa l’aria in entrata ricca di ossigeno, e quella in uscita ricca di anidride carbonica proveniente dalle ossidazioni e dalla respirazione delle cellule. Dopo numerose suddivisioni e ramificazioni i bronchi terminano nei cosiddetti alveoli polmonari. Questi sono come dei palloncini rivestiti da un sottilissimo strato di cellule appiattite che si rapporta/interfaccia alle altrettanto appiattite cellule endoteliali dei vasi capillari polmonari: si parla infatti di membrana alveolo capillare. FUNZIONI La membrana alveolo capillare si comporta come un sottile filtro che lascia passare l’ossigeno che entra nel sangue e l’anidride carbonica che ne esce: il tutto per una.

Terapia non convenzionale della BPCO

16 Ago 2016
0 Comment
Terapia non convenzionale della BPCO

Mio figlio Alessandro ricorda ancora quando bambino di appena 3 anni, nel bel mezzo della notte mi chiamò angosciato perché vittima di un attacco d’asma, di cui soffriva in quei primissimi anni della sua vita, e ancora oggi mi chiede: «Babbo, ti ricordi di quella notte che mi facesti passare l’asma toccandomi i piedi e gli orecchi?». Certo, avevo a portata di mano anche la compressina di Bentelan e l’aerosol col Broncovaleas e il Clenilt e li avrei sicuramente usati nel caso che la situazione non fosse migliorata, ma dopo 15-20 minuti di massaggio delle corrispondenti zona della pianta del piede e delle zone dell’orecchio e dopo avergli insegnato la respirazione a labbra socchiuse, il bimbo.

Time executed 0 seconds