Terapia della cefalea a grappolo

28 Ago 2017
0 Comment
Terapia della cefalea a grappolo

Come si è già anticipato è cosi definita perché caratterizzata da periodici cicli (grappoli), che possono ripetersi una o due volte l’anno, di attacchi di cefalea che diventano sempre più ravvicinati e poi si diradano; i cicli possono durare anche alcune settimane o mesi. Durata dei singoli attacchi da 10-30 minuti a 2-3 ore. Conobbi un signore sulla cinquantina che ne soffriva da anni e aveva provato tutto: ossigeno, cortisone, estrogeni, analgesici di tutti i tipi, farmaci della classe dei calcioantagonisti e purtroppo per lui non era riuscito a risolvere il problema. La sede di questo tipo di mal di testa e localizzata vicino all’occhio o sopra l’occhio (ma non dipende da cause oculari), unilaterale.

Terapia della nevralgia del trigemino

24 Ago 2017
0 Comment
Terapia della nevralgia del trigemino

Il nervo trigemino è così detto perché innervando la testa si divide in tre rami o branche: la branca oftalmica, 2a branca mascellare, 3a branca mandibolare. In questa patologia, in realtà, non ci troviamo di fronte a una vera e propria cefalea, ma a una sintomatologia dolorosa della testa dovuta a interessamento appunto di uno o più dei tre rami del V paio di nervi cranici (da cui appunto il nome di trigemino). Questo interessamento può essere localizzato da un lato oppure da entrambi i lati della faccia. Dato che le branche hanno una caratteristica distribuzione a livello del volto è possibile, dalla distribuzione del dolore, stabilire quale delle branche è interessata. Altre caratteristiche •.

Terapia della cefalea congestizia

18 Ago 2017
0 Comment
Terapia della cefalea congestizia

Il paziente affetto da questo tipo di mal di testa riferisce di avere “la testa che gli pulsa”. In questa patologia ce sempre una problematica di tipo circolatorio legata a varie situazioni come: • Sinusite purulenta; • Ipertensione arteriosa; • Stati di intossicazione, come per esempio la cefalea del “giorno dopo dell’ubriaco” (il cui rimedio omeopatico principe è la Nux vomica 5 CH) o quella dei grossi mangiatori (che può giovarsi anche di Antimonium crudum sempre alla 5 CH). Entrambi i rimedi ripetibili alla dose di 3 granuli per 3 volte al giorno sublinguali. Agopuntura Ovviamente la terapia più valida è prima di tutto quella che cerca di contrastare la causa. In secondo luogo.

Terapia della cefalea nucale da tensione

10 Ago 2017
0 Comment
Terapia della cefalea nucale da tensione

Sono affette da questo mal di testa persone permanentemente stressate che svolgono un’intensa attività, spesso manageriale, e che devono mantenere una certa concentrazione, rimanendo sempre “tirati”. Il meccanismo e questo: ansia -* tensione psichica -» tensione dei muscoli del collo -> blocco della colonna cervicale con irrigidimento —* irritazione meccanica di fibre nervose e aumentata produzione locale di acido lattico. Sintomatologia: dolore “come un peso” che parte dalla nuca e arriva fino al vertice del cranio, è un dolore non acutissimo, sordo, definito anche come “noioso”. Agopuntura Punti interspinosi (fra le vertebre) mediani sul collo dolorabili alla digitopressione. V 1O: subito .il di sotto del processo trasverso della prima vertebra cervicale. VB 20: miorilassante.

Definizione e Classificazione

05 Giu 2017
0 Comment
Definizione e Classificazione

Cefalea significa letteralmente dolore della testa, definizione molto generica che comprende tutte le sintomatologie dolorose del capo, di variabile origine, caratteristiche, localizzazione, irradiazione. Esse possono essere espressione di problematiche locali (denti, occhi, senparanasali) o generali. Ci sono cefalee periodiche, cefalee occasionali, cefalee che possono preoccupare e altre con cui ci si abitua a volte a convivere. E opportuno rivolgersi al medico quando la cefalea supera una determinata intensità dolorifica, o dura eccessivamente, o insorge e perdura in un soggetto che fino a quel momento non ne aveva mai sofferto. La figura del medico di famiglia in queste situazioni ha un ruolo decisamente insostituibile. La problematica del mal di testa è un grosso capitolo della medicina, data.

Terapia della cefalea retrobulare

09 Apr 2017
0 Comment
Terapia della cefalea retrobulare

E un mal di testa riferito come dolore alla fronte che “però non è proprio la fronte”. Il paziente spesso afferma che e come se fosse “dietro l’occhio”. Fra le possibili cause si annoverano – la nevrite del ramo nasale del nervo trigemino o sindrome di Charlin, che si accompagna anche a rinorrea (ipersecrezione nasale acquosa chiara), fastidio per le luci intense e lacrimazione; – le sindromi da irritazioni del ganglio sfenopalatino (dolore oculare, naso che cola, bruciore al naso, dolore all’occhio ma sentito”meno dietro l’occhio” rispetto alla precedente) e ciliare. Agopuntura Gl 4 e IT 18: ganglio sfenopalatino (vedi Fig. 10). V I, S 4.VB I, S I, Gl 4: ganglio ciliare (ossia.

Terapia dell’emicrania posteriore o sindrome di arnold

20 Mar 2017
0 Comment
Terapia dell’emicrania posteriore o sindrome di arnold

In questo caso il dolore “parte da dietro e arriva davanti”. Spesso si associa a vertigini, insicurezza nel camminare, riduzione dell’udito, acufeni (cioè rumori, sibili o fruscii non prodotti da una reale sorgente sonora), nausea e vomito. Questa emicrania è dovuta a irritazione o compressione del ramo posteriore del 2° nervo cervicale a causa di: • Artrosi e conseguente infiammazione locale; • Blocchi e contratture muscolari. Oltre ai sintomi (soggettivi) riferiti sopra e caratterizzata dal seguente segno (obiettivo): • Dolore ma soprattutto dolorabilità alla digitopressione in corrispondenza dell emergenza del nervo grande occipitale o nervo di Arnold dove superfìcializzandosi perfora il muscolo trapezio. Agopuntura Qualsiasi manipolazione va effettuata sempre e soltanto da un medico.

Terapia delle cefalee di origine infiammatoria

10 Mar 2017
0 Comment
Terapia delle cefalee di origine infiammatoria

Le cause di questo tipo di mal di testa sono solitamente le rinosinusiti acute e croniche oppure le infezioni dei denti e dell’apparato dentario.

Terapia della cefalea digestiva

20 Feb 2017
0 Comment
Terapia della cefalea digestiva

Come dice il nome, è un mal di testa associato a un’alterata funzione dei principali organi della digestione: stomaco, fegato, colecisti, intestino. Agopuntura S 36 e Gl 4 sono punti/zone che utilizzo sempre. In questo caso particolare hanno anche speciale affinità con l’apparato digerente, essendo punti dei meridiani di stomaco e intestino. A questo trattamento associo punti più specifici a seconda della caratterizzazione della cefalea. Per esempio se c’è una problematica di tipo biliare sono utili i punti cefalici temporali che seguono il decorso del meridiano di Vescica Biliare. Auricoloterapia Si trattano i punti corrispondenti alla colecisti e allo stomaco situati sullemiconca superiore. Nella pratica si riscontrano spesso cefalee di origine gastrica che hanno una.

Terapia dell’emicrania temporale localizzata

03 Set 2016
0 Comment
Terapia dell’emicrania temporale localizzata

Detta anche cefalea emicranica localizzata, interessa “solo la tempia”, senza nessuna caratteristica irradiazione. In questo caso è opportuno effettuare una radiografia panoramica delle arcate dentarie perché è spesso in gioco una problematica odontoiatrica, come per esempio un 7° o 8° dente incluso (cioè rimasto intrappolato nell’osso della mandibola o mascella) o addirittura un canino. Il dolore è quasi continuo, con possibili riacutizzazioni, e per lo più riferito alla zona dello zigomo. Questo è un caso per lo più di competenza odontoiatrica e/o maxillofacciale.

Time executed 0 seconds