Apr 27, 2018

0
Terapia comune per asma e bronchite cronica

Terapia comune per asma e bronchite cronica

Medicina tradizionale cinese (MTC)

È interessante notare che secondo la MTC l’apparato respiratorio bronco-polmonare, il colon, la pelle e il sistema nervoso fanno parte di uno stesso insieme anatomico e funzionale, per cui una perturbazione del flusso energetico (in termini occidentali potremmo tradurre questo concetto come “disfunzione”/interessamento/perturbazione) di uno di questi elementi può tradursi in una problematica dell’altro. E secondo la visione “naturale” quando per esempio viene “soppresso”, cioè eliminato con trattamenti locali (pomate, creme cortisoniche) un sintomo della pelle (quasi sempre allergico in questi casi), può manifestarsi una sintomatologia allergica a carico dell’apparato respiratorio (rinite o asma).
In termini di fisiopatologia occidentale questo è comprensibile alla luce del concetto di atopia, e oggi ancor meglio spiegabile con le più recenti acquisizioni di immunologia per cui sappiamo che esiste un pool di linfociti circolanti della linea T-helper 2 “sensibilizzati” a riconoscere l’allergene da un’altra parte se gli viene impedito di interagire con l’allergene in una determinata zona dell’organismo.

Agopuntura
V 13 (Vescica): 2,5-3 cm lateralmente al corpo della terza vertebra toracica. Punto anteriore sulla linea mediana: “17” del Vaso Concezione, sull’orizzontale che unisce i capezzoli, nel quarto spazio intercostale.
V IO: leggermente al di sotto della prima vertebra cervicale 2,5-3 cm lateralmente alla linea mediana. A questo punto viene attribuita un’azione vagolitico/ortosimpaticotonica, ossia inibisce il vago o parasimpatico che va ad acetilcolina e determina restringimento dei bronchi, e stimola invece l’ortosimpatico che va ad adrenalina e al contrario dilata i bronchi.
R 27: sul bordo del manubrio dello sterno, fra clavicola e prima costa. Questo punto ha anche un’azione ansiolitica e antidepressiva, orientando anche in questo caso verso un’azione sovrapponibile al precedente.
S 36: sul lato esterno della gamba 2-3 cm sotto la rotula, punto dolorabile alla pressione esercitata con un dito. Azione antidepressiva.
P 7: circa tre dita traverse superiormente alla piega del polso sul lato di flessione ra-
diale dell’avambraccio. Azione sul sistema neurovegetativo sovrapponibile a quella del punto V 10 (vedi sopra).
MP 2: secondo Bourdiol questo punto è correlato ai muscoli diaframma e grande dentato, comandati dal quarto nervo cervicale.

Auricoloterapia
Punto dell’allergia: sul vertice del padiglione auricolare (corrisponde al cosiddetto
“tubercolo di Darwin”). Punto del polmone: nelTemiconca inferiore. Punto dell’asma: nella fossetta triangolare o scafoidea dell’orecchio.

Riflessologia plantare
Trattare la zona del polmone: sotto la pianta del piede, sul bordo esterno, all’inarca all’unione dell11/3 anteriore coi 2/3 posteriori.

Riflessologia della mano
In questo caso la zona del polmone si trova sul palmo della mano fra primo e se-
condo dito:
• Punto del polmone o assentimento del polmone: 2,5 cm lateralmente alla apofisi spinosa di D 3.
• Punto vagale: sotto la spinosa di D 3.
• Punto del kuatsu respiratorio: sotto la spinosa di D 4.
• Punto delle polipnee: sotto la spinosa di D 6.
• Punto del diaframma o assentimento del diaframma: 2,5 cm lateralmente alla spi-
nosa di D 7.

 

Seguire e come noi:
follow subscribe - Terapia comune per asma e bronchite cronica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *