Apr 11, 2018

0
Terapia della dismenoreia

Terapia della dismenoreia

Posted in : Ginecologia on by : admin
  • ,
  • ,
  • Con dismenorrea si intendono le mestruazioni dolorose. Vediamone le cause,

    – Cause funzionali
    • Congestione del circolo pelvico, cioè aumentato afflusso e ridotto deflusso di sangue nella regione del piccolo bacino o pelvi, in cui si trovano gli organi della riproduzione e la vescica urinaria.
    • Spasmi della muscolatura liscia uterina.
    • Iperattività delle prostaglandine e altre sostanze pro-infiammatorie responsabili del sintomo dolore.
    • Aumentata produzione di adiuretina (ADH), una sostanza prodotta dalla porzione posteriore della ghiandola ipofisi che determina aumentato riassorbimento di liquidi e sodio da parte del rene, da cui derivano:
    • Ritenzione idrica;
    • Diminuzione di progesterone;
    • Diminuzione del magnesio;
    • Elementi culturali e soggettivi e significati psichici con cui si caratterizza l’interpretazione del sintomo dolore, che per sua stessa natura ha un’importante connotazione psico-affettiva.

    Cause organiche
    • Endometriosi.
    • Hbromatosi/poliposi uterina.
    • Varìcocele pelvico, ossia presenza di varici, cioè di dilatazioni venose.
    • Cisti ovarichc.
    • Infiammazioni degli organi della pelvi.

    Cesarne strumentale più specifico per lo studio di queste situazioni è l’ecografia pelvica eseguita per via transvaginale, ossia introducendo in vagina la sonda dell’apparecchio per l’ecografia.

    Agopuntura
    Per i punti da trattare si veda la Fig. 45.
    MP 6: agisce anche sulla circolazione sanguigna del piccolo bacino o pelvi, favorendola. Secondo la tradizione va stimolato al 14″ e al 21* giorno. Si trova quattro dita traverse sopra la sporgenza del malleolo interno, sul bordo della tibia. Punto generalmente molto dolorabile alla digitoprcssione.
    MP IO: punto complementare al precedente situato all’estremità del pollice se si appoggia la mano aperta sul ginocchio. R3.
    R 6: punto “maestro” (specifico) dei dolori pelvici, efficace anche nelle emicranie catameniali (ossia collegate alle mestruazioni) della seconda parte del ciclo; posto 2,5 cm sotto la sporgenza del malleolo interno.
    VB 41 : punto “chiave” del vaso meraviglioso1 Tue Mo ( Vaso “cintura”). Si trova sul dorso del piede, nella fossetta che si forma alla congiunzione fra il quarto e il quinto osso metatarso.

    Auricoloterapia
    Punto dell’utero: nella fossetta triangolare dell’orecchio. Punto del sistema simpatico: al termine del lato inferiore della fossetta triangolare, coperto dalla piega della pelle chiamata elice. Punto rene: nella parte supcriore della conca. Punto endocrino o delle ghiandole a secrezione interna: nella parte inferiore della conca.

    Indologia
    Per una diagnosi in tal senso ricercare possibili anomalie della colorazione nella zona ciliare delle iridi sinistra e destra rispettivamente alle ore “20.00” e alle ore “16.00” (zone riflesse rappresentative dell’utero e delle ovaie) (vedi Fig. 45).

    Riflessologia
    Dermalgie riflesse di Jarricot (vedi Fig. 46). Proiezione dell’utero sull’undicesimo dermatomero toracico T 11. Si tratta in sostanza di una zona di pelle in rapporto anatomico e funzionale con quel segmento di midollo spinale da cui partono i nervi (simpatici) per l’utero. Zona cranica della dismenorrea secondo Bourdiol (vedi Fig. 46). Zona spesso dolorarle alla digitoprcssionc, situata posteriormente rispetto al padiglione auricolare. È l’equivalente a livello della testa delle dermalgie riflesse del tronco.

    Omeopatia
    • Actea racemosa: dismenorrea, loquacità, possibili associazione con dolore ovarico sinistro, dolore al collo e alla parte alta del dorso.
    • Caulophyllum: mestruazioni anticipate, scarse, con dolori spasmodici e crampi che ricordano quelli del parto, irradiati all’ovaio sinistro. Il flusso si può prolungare per parecchi giorni.
    • Chamomilla: dismenorree spasmodiche caratterizzate da intolleranza al dolore e agitazione.
    • Colocinthys: dismenorrea con dolori che migliorano piegandosi in due, con la pressione forte, con il calore, in una persona dal carattere scontroso e permaloso.
    • Cyclamen: dismenorrea con flusso mestruale che si arresta durante i dolori.
    • Magnesia phosphorica: mestruazioni anticipate, abbondanti, di sangue scuro; dolore che compare prima del ciclo e migliora appena il ciclo inizia. Azione antispastica.

    fig 46

    • Moscbus: soggetto isterici), sessualmente ipcrcccitata, con tendenza agli svenimenti.
    • Nux vomica’, mestruazioni dolorose in una donna ipersensibile alle stimolazioni sensoriali, spesso presenza di abuso di alcolici e tabacco, con possibili problemi di gastrite.
    • Platina: donna altezzosa, ipersensibilità vulvare e ipereccitabilità sessuale, dolore ovarico destro che si aggrava con la pressione anche lieve.
    • Pulsatilla: mestruazioni ritardate o assenti, scarse e dolorose, precedute da abbondanti “perdite bianche”. Timidezza.
    • Secale: mestruazioni dolorose, si aggravano col caldo e migliorano col freddo; (lusso mestruale molto abbondante di sangue nero senza coaguli, la donna è stanca e dimagrita, anemia e tasso di ferro nel sangue basso.
    • Sepia: mestruazioni brevi e ritardate, migliorata da passo svelto, esercizio fisico, danza (ritmo), calore.
    • Stapòysagria: mestruazioni dolorose con ipersensibilità vulvare e vaginale, ipereccitabilità sessuale. Estremamente sensibile alle offese, la donna si sente facilmente umiliata, permalosa.
    • Veratrum album: dismenorrea con sudori freddi, mestruazioni anticipate, abbondanti, spossanti, dolore aggravato da ogni movimento.

    I suddetti rimedi omeopatici abitualmente si assumono alla 5 CH in dose di 3 granuli sublinguali ripetibili 3 volte al giorno, lontano dai pasti, uno o più di essi, in base alla somiglianza sintomatologie».

    Omotossicologia
    • R75: 10 gocce per 3 volte al giorno.
    • Helonias Vis HR 15 gocce 3 volte al giorno.
    • Cuprum Heel: 1 compressa 3 volte al giorno (da sciogliere in bocca).

    Seguire e come noi:
    follow subscribe - Terapia della dismenoreia

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *