Apr 29, 2017

0
Terapia della gotta

Terapia della gotta

Malattia metabolica legata ad accumulo di acido urico nel sangue da cui precipita nei tessuti e nelle articolazioni sotto forma di cristalli; ne deriva una reazione infiammatoria a livello di articolazioni, tessuti circostanti le stesse e formazione di calcoli a livello delle vie urinarie.
Si distinguono due tipi di gotta.
• Gotta acuta: l’articolazione più frequentemente interessata è l’articolazione fra il primo metatarso e l’alluce; la zona colpita si presenta calda, arrossata, con limitazione funzionale e dolore di ti|«> bruciante. La pelle sovrastante è dolente anche al minimo sfioramento.
• Gotta cronica: deposizione di cristalli di acido urico nei tessuti connettivi e precipitazione dì calcoli nelle vie urinarie.

Fitoterapia
• Ribes nigrum D 1 gemme macerato glicerico.
• Betula TM (tintura madre).
Posologia: 50 gocce di ognuno in un po’di acqua prima dei pasti una volta al giorno.

Omeopatia
• Colebicum 5 CU: 3 granuli anche ravvicinati ogni ora.
• Benzoicum aeìdum 5 CH: come sopra.
• Ledum palustre 5 CH: migliora col freddo e si aggrava col caldo.
Passando poi da 3 volte al giorno e 1 sola per il mantenimento.

Omotossicologia
• Resimela: 1 compressa per 3 volte al giorno, anche da solo.

Seguire e come noi:
follow subscribe - Terapia della gotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *