Nov 8, 2018

0
Terapia della malattia di osgood-schlatter

Terapia della malattia di osgood-schlatter

Si tratta di una osteocondrosi, cioè di una affezione degenerativa e non infiammatoria associata a una sofferenza di causa incerta, forse circolatoria, del nucleo dell apofisi tibiale anteriore o tuberosità tibiale. Questa è una sporgenza ossea che si trova davanti e al di sotto dell’articolazione del ginocchio e su cui si inserisce il tendine del quadricipitc. Questa sporgenza, essendo costituita da cartilagine non ancora completamente calcificata, riceve così sollecitazioni meccaniche incongrue che poi scatenano fenomeni infiammatori (secondari).
Colpisce di solito bambini o adolescenti, in particolare quelli che praticano lo sport del calcio, la corsa, la pallavolo.
Si caratterizza per tumefazione locale e dolore alla palpazione e nelle sollecitazioni di contrazione del muscolo quadricipitc, specie nell’atto di calciare violentemente un pallone.

Omotossicologia
• Osteoheeh 1 compressa sublinguale alla sera per 20 giorni.

Altri suggerimenti
La malattia guarisce spontaneamente in due-tre mesi allorché si ha completa calcificazione del nucleo della cartilagine.
Il riposo è fondamentale per la guarigione, nelle fasi dolorose. Spesso i disturbi si protraggono più a lungo proprio perché il giovane paziente, per la fretta di giocare e partecipare agli allenamenti non sa rispettare questa indicazione al riposo per il tempo necessario.

Seguire e come noi:
follow subscribe - Terapia della malattia di osgood-schlatter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *