Feb 21, 2018

0
Terapia dell’allergia nichel

Terapia dell’allergia nichel

Posted in : Imunologia e Allergologia on by : admin
  • ,
  • ,
  • Omeopatia e altri suggerimenti
    Il nichel si trova in oggetti di metallo quali bigiotteria, fibbie, cerniere lampo, cinture, orecchini, forbici, monete, maniglie, chiavi, cinturini di orologio, oro bianco, argento e amalgama; detersivi, fertilizzanti, insetticidi e fungicidi, tinture per capelli e molti cosmetici. Si trova inoltre in alimenti come cacao, cioccolato, liquirizia, arachidi, nocciole, mandorle, aringhe, ostriche, lattuga, asparagi, rabarbaro, spinaci, pomodori, broccoli, cavoli, carote, funghi, cipolle, piselli, fagioli, lenticchie, soia, farina integrale e di mais, granoturco, avena, uva passa, prugne, pere, kiwi, tè, vino, birra, cibi in scatola, lievito artificiale, margarine e grassi vegetali idrogenati (il nichel è usato anche come catalizzatore nell’idrogenazione degli oli). Sono da evitare quegli alimenti che hanno
    un contenuto di nichel/chilogrammo che va dai 200 ai 1000 milligrammi: fra questi il lievito e i pomodori.

    Evitare quindi il contatto cutaneo o digestivo col nichel e ricorrere a una “immunoterapia specifica” con Niccolum metallicum: 1 fiala, 1 volta alla settimana per 3-4 anni, per prevenire la dermatite da contatto da nichel.

    Seguire e come noi:
    follow subscribe - Terapia dell'allergia nichel

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *