Giu 21, 2017

0
Terapia delle dorsalgie

Terapia delle dorsalgie

Sono dolori dorsali che possono avere un’origine:
• Strutturale, per artrosi o osteoporosi;
• Funzionale, per affaticamento muscolare 0 sovraccarico ponderale (vedi per esempio la dorsalgia della dattilograta che e una contrattura del muscolo romboide);
• Viscerale segmentaria metamerica, per interessamento del viscere (stomaco, intestino, colecisti ecc. collegato a quel segmento di midollo spinale attraverso il sistema simpatico (nervo sinuvertebrale, vedi Fig. 65). Vediamo infatti che alcune delle radici del nervo sinuvertebrale originano dal ramo comunicante bianco dove passano fibre sensitive che provengono dal viscere (linea con frecce continua).

Non dimentichiamo che anche i cinesi avevano individuato a quel livello posteriormente i cosiddetti punti Yu o di “assentimento”, facenti parte del meridiano di Vescica i quali corrispondono ai vari visceri. La stimolazione di questi punti regola l’attività “ortosimpatica” modulatrice la funzione di un organo (cuore, polmone) 0 di un viscere (stomaco, intestino, colecisti) (cfr. Quaglia Senta, L. Milani).

In questo caso sono particolarmente utili:
• Cesarne dell’iride;
• Lesame comparativo (prima e dopo la terapia) delle dorsalgie riflesse del tronco;
• I massaggi dorsali e digitopressioni mirate ai lati e al centro della colonna;
• Le manipolazioni delle vertebre toraciche eseguite da mano esperta con varie tecniche;
• L’agopuntura;
• La mesoterapia con iniezione di cocktails medicamentosi anche omotossicologici superficialmente nello spessore del derma.

La colonna come unità anatomica-funzionale e la postura
Non dimentichiamo che a) ogni anomalia della postura dovuta per esempio a piede piatto o cavo, che possono alterare le curve cervicale lombari, b) la scoliosi, c) ogni aumento di volume del ventre e quindi anche la gravidanza (per stiramento delle radici del nervo sciatico) possono determinare sintomatologie dolorose della colonna. In questi casi sarà razionale agire anche sulla causa primaria e non limitarsi a una pura e semplice terapia sintomatica. Anche la donna incinta per esempio può facilmente soffrire di lombosciatalgia per aumento della lordosi lombare e stiramento sulla quinta radice lombare dovuta al peso dell’utero gravido (in questo caso la terapia causale è… il parto…).

Seguire e come noi:
follow subscribe - Terapia delle dorsalgie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *