Apr 13, 2018

0
Terapia delle patologie del coccige

Terapia delle patologie del coccige

Il coccige o “codino” rappresenta il residuo della coda che caratterizzava i nostri antenati in epoca remota.
È collegato a quella parte di cervello chiamata “rinenccfalo” sede delle emozioni e della vita affettiva. A differenza degli animali l’uomo non dispone di muscoli per muovere il coccige, che serve solo per l’inserzione di alcuni muscoli del pavimento pelvico fra cui il muscolo ischio-coccigeo e il muscolo elevatore dell’ano. Quest’ultimo è un muscolo volontario, che oltre ad avere grande importanza nel sostenere il pavimento pelvico, si oppone all’espulsione delle feci se non hanno ancora superato lo sfintere esterno o viceversa la favorisce se lo hanno già superato.
A livello del coccige ce una larga rappresentanza di legamenti e inoltre terminano con varie modalità i filamenti delle catene simpatiche latero-vcrtebralc. Questi rapporti spiegano il fatto che deviazioni del coccige possono avere delle importanti ripercussioni di tipo “affettivo”.
Infatti si verificano fenomeni di stimolazione nervosa per contatto con la membrana dei suddetti filamenti nervosi.

Dolore al coccige
Dolore a livello perianale, imprecisato, profondo, che si accompagna a manifestazioni ansiose. Ne possiamo distinguere quattro tipi:

a. Dolore al coccige dopo un trauma certo con caduta sulle natiche.
b. Dolore al coccige in cui non è dimostrabile un precedente trauma.
Questi soggetti spesso riferiscono preesistenti problemi depressivi. Specialmente in questo secondo gruppo può essere opportuno fare una valutazione dello stato psichico, ma anche una visita proctologia (il proctologo è uno specialista chirurgo che si occupa dei problemi dell’ultima parte dell’intestino).
c. Soggetti che non presentano dolore coccigeo, ma l’esame radiologico dimostra che il coccige non è diritto. Tuttavia spesso questi pazienti riferiscono una sintomatologia fastidiosa, non chiaramente attribuibile al coccige: strani dolori al ventre, ai glutei, dolori attribuiti a emorroidi la cui presenza non può essere dimostrata. Questa sintomatologia è originata dalla stimolazione delle fibre simpatiche della catena latero-vertcbralc (ganglio di Walter).
d. Dolore in conseguenza del parto: il bambino per uscire mentre si gira appoggia la spalla sul muscolo elevatore dell’ano che si inserisce appunto sul coccige.

Auricoloterapia
Punto del simpatico: alla fine dell’antclice, coperto dalla piega della pelle, utile anche in caso di emorroidi.

Medicina manipolativa
Esistono manovre manipolative specifiche per il coccige, facenti “leva” sui muscoli pelvici. Servono per recuperare l’allineamento del coccige deviato. Devono essere praticate da personale medico esperto.

Omeopatia
• Arnica 30 CH: 3 granuli 1 volta al giorno cui aggiungere
• Hypcricum 5 CH: 3 granuli 1 volta al giorno.

Seguire e come noi:
follow subscribe - Terapia delle patologie del coccige

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *