Feb 10, 2017

0
Terapia dell’emicrania alternata

Terapia dell’emicrania alternata

Posted in : Malattie Dell'apparato Digerente on by : admin
  • ,
  • ,
  • È un mal di testa che non rimane localizzato alla tempia, ma si irradia all’orecchio e va verso il basso. Le persone che ne sono affette affermano solitamente: «Per anni l’ho avuta da una parte, ma da uno o due anni comincia prendermi anche dall’altra». La maggior parte di queste forme di emicrania ha un’origine malocclusale, cioè esse
    derivano da un cattivo combaciamento dei denti che causa una sofferenza dell’articolazione temporo-mandibolare di quel lato e e dei corrispondenti muscoli masticatori (i quali sono attraversati da fibre dei nervi facciale e trigemino).

    L’origine del dolore è molteplice e può essere dovuta a:
    • Alterazione del tono muscolare dei muscoli masticatori che determina uno stato irritativo dei nervi che li attraversano;
    • Una maggior produzione locale di acido lattico da parte del muscolo;
    • Una sofferenza vera e propria dell’articolazione.

    Il dolore diventa “alternato” perché col tempo questa cattiva occlusione dentaria, proprio per la stessa asimmetria della masticazione, determina anche un interessamento dell’articolazione temporo-mandibolare (ATM) dell’altro lato. Questo tipo di emicrania, topograficamente è molto simile a quella di origine biliare, ma presenta una sintomatologia molto più acuta e insorge in genere dopo i pasti. Quando si tratta di docenti, oratori, cantanti si manifesta dopo aver parlato/cantato: in ogni caso dopo la sollecitazione dell’articolazione temporo-mandibolare.

    Agopuntura
    Gl 4: punto sintomatico di ogni forma di cefalea o dolore facciale.
    S 2: all’altezza dell’ATM sul muscolo massetere in corrispondenza dell’incisura della mandibola.
    S 3: sul muscolo massetere, a livello dell’angolo della mandibola; da usare in caso di spasmo del muscolo massetere, frequente nelle malocclusioni. IT 19: davanti al trago dell’orecchio, dietro il condilo mandibolare. Tae Yang: zona temporale dietro il margine dell’orbita dell’occhio, all’inarca 1 cm al di dietro.

    Auricoloterapia
    Si tratta il punto dell’articolazione temporo-mandibolare nel quadrante superoesterno del lobo dell’orecchio (vedi Fig. 9).

    Podokinesiologia
    Trattare il punto sul dorso del piede a livello del 3° spazio interdigitale.

    Omeopatia
    I due rimedi omeopatici più indicati sono:
    • arnica montana 30 CH: 3 granuli una volta al giorno. Rimedio dei traumi in generale.
    • Rhus toxìcodendron 5 CH: 3 granuli per 3 volte al giorno. Rimedio delle problematiche di stress tendineo e legamentario.

    Seguire e come noi:
    follow subscribe - Terapia dell'emicrania alternata

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *